Attacco all’Italia: 2 mosse per farci crollare.

Ascolta la pillola Radio

Angela Merkel, ha proposto un corridoio turistico anti-coronavirus dalla Germania alla Croazia. Tagliando fuori l’Italia comprese le nostre regioni turistiche a basso contagio.

 L’idea è di 4 Paesi: GermaniaAustriaRepubblica Ceca e Croazia, per permettere ai cittadini di usufruire delle spiagge sull’Adriatico fin dalle prossime settimane.

Una iniziativa che avrebbe un “contraccolpo pesantissimo per il settore turistico italiano, che già ha subito il danno peggiore in termini di spesa turistica, facendo segnare nel mese di marzo un crollo ovviamente vicino al 100%.

La domanda è: perché non è stato incentivato il turismo verso il Mezzogiorno? Dato che le regioni del Sud Italia non sono state particolarmente colpite dall’epidemia e quindi potrebbero essere proposte come destinazioni di corridoi turistici tanto quanto i paesi dell’Est Europa.

Vogliamo renderci conto che siamo difronte ad un palese e spietato attacco al nostro paese. E non solo nel settore turistico.

Un cartello di multinazionali guidate dalla francese Nestlè e Danone hanno scritto alla commissione europea chiedendo di rendere obbligatorio il nutri score ossia il semaforo sui prodotti per suggerire ai consumatori quale siano i prodotti potenzialmente dannosi per la salute. Il che sembrerebbe una iniziativa lodevole da parte dell’agenzia governativa francese, se non fosse strutturato in modo da dichiarare il parmigiano reggiano o l’olio d’oliva più dannosi della coca cola. Ma possiamo davvero meravigliarci che una creatura francese favorisca, guarda caso, con il suo algoritmo, i prodotti francesi a discapito di quelli italiani? Cosa dobbiamo vedere più? Cosa aspettiamo? Lo vogliamo capire che l’italia in questa Europa è come un pugile sul ring a cui qualcuno ha legato i polsi. Ma la cosa grave è che a stringere il laccio permettendo agli altri di colpire sia proprio il nostro governo.

Nel link in basso La Matrix Europea