Inizio con una doverosa premessa. Prendo le massime distanze da qualsiasi atto di violenza e dalle scene raccapriccianti che stiamo vedendo contro i civili, dall’una e dall’altra parte del conflitto tra israeliani e palestinesi. Si tratta di ignobili atti terroristici che vanno condannati senza se e senza ma. Permettetemi però di fare...

Non c’è nulla da aggiungere, siamo letteralmente circondati. La situazione dei migranti attualmente in Europa è la seguente. I tedeschi finanziano, così come hanno confessato, delle ONG che operano nel Mediterraneo. Queste ONG raccolgono i migranti con navi battenti bandiera tedesca e li riversano sulle coste italiane. Parallelamente la Francia, è notizia proprio di...

Se l’aggressore si chiama Azerbaigian e l’aggredito si chiama Armenia, l’Occidente tace. Per capire quello che sta accadendo la regione che ci interessa si chiama Nagorno Karabakh, un’enclave la cui popolazione è per il 95% armena. Si proclamarono indipendenti dall’Azerbaijan nel 1991, anno al quale seguì una guerra...

Nel corso del mese di giugno del 2011, Giorgio Napolitano si recò a St. Moritz per un incontro che avrebbe avuto ripercussioni significative sulla politica italiana. L’importanza di questo evento non può essere sottolineata abbastanza, specialmente alla luce del contesto in cui si è verificato. Il giornalista Alan Friedman, nel...

Dimenticate la retorica dell'aggressore da combattere e sanzionare e dell'aggredito da armare e difendere con la quale siamo stati tutti bombardati dall'inizio del conflitto in Ucraina. Questi principi non valgono per tutti ma solo quando quella narrazione è funzionale agli interessi occidentali (si legge Stati...