Economista della Columbia University su LA 7 racconta Perché il conflitto è NATO. È CAOS. Prima parte

JEFFREY SACHS A COFEE BREAK su LA7 racconta Perché il conflitto è NATO e manda in tilt lo studio, si gente totalmente inesperta o totalmente in malafede che, senza titoli, pretende di smentire un esperto mondiale solo per servire il proprio padrone, rendendosi assolutamente ridicoli.

L’economista e saggista Jeffrey Sachs, infatti, è docente alla Columbia University e grazie alla sua autorevolezza e alle sue testimonianze dirette nei fatti narrati, riesce ad esprimere in modo chiaro e categorico alcune verità sulla guerra ucraina, con buona pace dei guerrafondai in studio che vanno totalmente in tilt.

La questione fondamentale della guerra in Ucraina sta nel fatto che gli Usa abbiano insistito sull’allargamento della Nato, afferma.
L’Europa sapeva fosse un’idea sconsiderata: Merkel e Sarkozy privatamente cercarono di dirlo a Bush che però volle andare avanti. Nel Marzo del 2022, Zelensky accettò la neutralità ma UK e Usa respinsero i negoziati.

Questa guerra è un progetto guidato dagli Usa che stanno portando l’Europa nel caos.
Piuttosto che continuare la spirale di escalation, l’Europa deve negoziare con Putin sulla base di 2 punti fermi:

Ucraina neutrale e sicurezza reciproca.

Confermate tutte le tesi espresse nella mia inchiesta Perché il conflitto è NATO

Perché il conflitto è NATO

Sostieni la libera informazione

Non ho editori per non subire censure.
Non ho sponsor per non subire pressioni.
Ma dietro questo Blog c'è un enorme e rischioso lavoro quotidiano.
Se lo ritieni opportuno sostienilo con una donazione.

dona ora
No Comments

Post A Comment