Fuori Dalla MATRIX. Puntata 18: Enrico Mattei. Quando uccisero la sovranità energetica italiana.

Articolo e trasmissione a cura di Francesco Amodeo.
Mai come in questo periodo è importante ricordare la figura dell’ex presidente dell’ENI Enrico Mattei e quello che ha provato a fare per l’Italia prima di rimanere vittima di un vile attentato.
In questi mesi si sta abusando del suo nome. Si sente sempre più spesso da parte del governo parlare di Piano Mattei ma senza averne minimamente la legittimità per farlo.
Mattei aveva un piano è vero.
Ma quel piano prevedeva di rendere l’Italia indipendente dal Cartello anglo americano. Il piano Mattei mirava ad affrancare l’Italia dai diktat imposti dalla potenza egemone ossia dagli USA.
Il governo Meloni ha scelto, invece, di andare nella direzione opposta soprattutto in campo energetico. L’Italia ha rinunciato al proprio principale e più economico fornitore di energia per eseguire dei diktat americani e fare gli interessi USA in Ucraina. Mattei non avrebbe mai permesso una cosa del genere.
Il piano di Enrico Mattei prevedeva di tutelare lo stato imprenditore e di evitare che le nostre aziende strategiche finissero in mano private o ancor peggio straniere.
Oggi il governo si appresta nuovamente a privatizzare quote di ENI. Nonostante l’azienda sia ancora un fiore all’occhiello del nostro paese. Il governo Meloni ha permesso alla kkr guidata da un ex direttore della CIA di mettere le mani sulle nostre telecomunicazioni. Mattei non lo avrebbe permesso mai.
Il piano Mattei prevedeva che l’Italia si aprisse ad un mondo multipolare per essere libera di trattare con le diverse potenze, anche con quelle in contrasto tra loro pur di tutelare gli specifici interessi del nostro paese ed ottenere di volta in volta le condizioni migliori da uno o dall’altro.
Oggi il governo ha scelto di schierarsi dalla parte di chi vuole a tutti i costi continuare ad imporre un mondo unipolare a guida USA e si ostina a farlo anche quando gli interessi statunitensi confliggono in maniera evidente con gli interessi nazionali. Mattei non lo avrebbe mai permesso.
Il piano Mattei prevedeva di schierarsi con i popoli che lottavano per la propria indipendenza dal colonizzatore esterno.
Questo governo ha deciso di appoggiare in maniera totale ed incondizionata la potenza egemone anche quando questa si schiera dalla parte di chi occupa le terre altrui appoggiando vere e proprie operazioni di colonizzazione per non dire di vera e propria pulizia etnica. Mattei non lo avrebbe permesso mai.
Allora su che basi questo governo parla di Piano Mattei? Se sta andando nella direzione diametralmente opposta a quelli che sono stati i veri piani dell’ingegner Mattei, quelli per i quali ha pagato con la vita.

Lo scopriamo a Fuori dalla Matrix

 

 

Il Cartello Finanziario (Pacchetto: Parte Prima + Parte Seconda)

Sostieni la libera informazione

Non ho editori per non subire censure.
Non ho sponsor per non subire pressioni.
Ma dietro questo Blog c'è un enorme e rischioso lavoro quotidiano.
Se lo ritieni opportuno sostienilo con una donazione.

dona ora
No Comments

Post A Comment