I migliori articoli selezionati per voi – Putin: “Gli Stati Uniti non potevano farcela ad essere l’unica superpotenza”

Gli Stati Uniti non sono stati in grado di gestire la responsabilità di essere l’unica superpotenza mondiale dopo la fine della Guerra Fredda, ha dichiarato ieri il Presidente russo Vladimir Putin in occasione del Festival Mondiale della Gioventù (WYF).

Rivolgendosi ai partecipanti al festival, Putin ha osservato che dopo il crollo dell’Unione Sovietica nel 1991, l’élite statunitense ha avuto l’opportunità di sfruttare il suo nuovo “monopolio della leadership mondiale”.

Il presidente russo ha previsto che con lo sviluppo del mondo multipolare “si verificheranno cambiamenti fondamentali anche in Europa”.

Nonostante l’attuale gerarchia nel mondo occidentale, “il desiderio di indipendenza e di protezione della propria sovranità irrompe ancora in superficie. Questo è inevitabile per tutta l’Europa”, ha osservato Putin.

L’espansione dell’alleanza dei BRICS è stata vista da molti economisti come il segno della fine dell’egemonia incontrastata degli Stati Uniti sulla scena internazionale.

“Il crescente appetito per un’alternativa all’ordine internazionale prevalente è importante di per sé e segna il fallimento della leadership statunitense”, ha scritto l’anno scorso Bloomberg, un’agenzia di stampa economica e finanziaria.

I BRICS, che in precedenza comprendevano Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica, si sono ingranditi a gennaio con l’inclusione di Arabia Saudita, Iran, Etiopia, Egitto ed Emirati Arabi Uniti.

Nell’ultimo anno, i membri del gruppo si sono allontanati dall’uso del dollaro e dell’euro nei regolamenti interni, passando invece all’uso delle valute nazionali. Le sanzioni occidentali legate al conflitto tra Russia e Ucraina hanno costretto Mosca ad allontanarsi dalle valute occidentali e dal sistema SWIFT e a sviluppare ulteriormente il proprio sistema di pagamenti MIR.


LA CONOSCENZA E’ L’ANTIDOTO PIU’ POTENTE PER FERMARE IL GENOCIDIO DI GAZA.

Fonte: L’AntiDiplomatico

 

 

Sostieni la libera informazione

Non ho editori per non subire censure.
Non ho sponsor per non subire pressioni.
Ma dietro questo Blog c'è un enorme e rischioso lavoro quotidiano.
Se lo ritieni opportuno sostienilo con una donazione.

dona ora
Tags:
, ,
No Comments

Post A Comment