La Cina fa arrestare il tycoon dei media pro democrazia di Hong Kong. E’ un attacco al mondo democratico e una provocazione contro gli USA.

Jimmy Lai, “magnate” di Hong Kong, uno degli uomini più ricchi dell’ex colonia, a capo di un vero e proprio impero commerciale e soprattutto mediatico è stato arrestato ad Hong Kong.  Proprietario del gruppo Next Media, e di testate che si sono distinte, negli ultimi…

Abbonati per sostenere la libera informazione di questo canale.

Non ho editori per non subire censure.
Non ho sponsor per non subire pressioni.
Non ho partiti alle spalle che mi impediscano di essere imparziale.

Ma dietro questo canale c’è un enorme lavoro quotidiano. Se lo ritieni utile. Sostienilo.
Potrai leggere almeno 1 articolo nuovo ogni giorno. Avere accesso all’archivio di articoli e video. Ricevere la newsletter con tutte le novità e gli approfondimenti.

3,90 al mese o 39,90 all’anno. Meno di un caffè a settimana.

Non intendo limitare l’accesso alle informazioni, per questo nelle mie dirette tratterò per tutti i temi del Blog. Il sostegno che ti chiedo è indispensabile per tenere attivo questo canale e per produrre nuovi video inchiesta.

Accedi Iscriviti