La Russia condanna con fermezza “l’atto di aggressione americano-britannico contro l’Iraq e la Siria”

La Russia chiede una riunione urgente da parte del Consiglio di Sicurezza dell’ONU sulla situazione in Medio Oriente dopo gli attacchi statunitensi contro Iraq e Siria. Lo richiede in una nota la rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.

“Condanniamo fermamente il nuovo palese atto di aggressione americano-britannica contro stati sovrani”, si legge nel comunicato, “chiediamo un’urgente considerazione della situazione emergente attraverso il Consiglio di Sicurezza dell’ONU”.

Inoltre, Zakharova ha osservato che gli attacchi aerei degli Stati Uniti contro Iraq e Siria sono progettati per infiammare ulteriormente il conflitto in Medio Oriente.

“È ovvio che gli attacchi aerei sono specificamente progettati per infiammare ulteriormente il conflitto”, ha sottolineato la diplomatica. “Attaccando quasi senza sosta obiettivi di presunti gruppi filo-iraniani in Iraq e Siria, gli Stati Uniti stanno deliberatamente cercando di gettare la situazione i paesi più grandi della regione in conflitto”.

Zakharova ha avvertito che la partecipazione dell’aeronautica britannica agli attacchi statunitensi in Iraq e Siria non dovrebbe creare l’illusione di una coalizione; Londra deve ancora rispondere del suo “zelante sostegno” a Washington.

“L’obbediente partecipazione della Royal Air Force britannica agli attacchi statunitensi non dovrebbe creare l’illusione di una sorta di ‘coalizione internazionale’. Londra deve ancora rispondere del suo zelo nel sostenere le azioni puramente provocatorie dei suoi superiori a Washington”, ha concluso la portavoce russa.

Fonte: L’AntiDiplomatico

Sostieni la libera informazione

Non ho editori per non subire censure.
Non ho sponsor per non subire pressioni.
Ma dietro questo Blog c'è un enorme e rischioso lavoro quotidiano.
Se lo ritieni opportuno sostienilo con una donazione.

dona ora
No Comments

Post A Comment