Lockdown; App di tracciamento; 5G: la pandemia descritta 10 anni fa dalla Rockefeller Foundation

ASCOLTA LA PILLOLA RADIO

Abbiamo in precedenza parlato di Un documento redatto nel 2004 dal National Intelligence Council ossia il centro strategico della comunità di intelligence del Governo statunitense. Nel report veniva previsto che nel 2020 la globalizzazione sarebbe stata guidata dalla Cina e a fermarla sarebbe stata una pandemia.

Il documento di cui parleremo oggi, sempre tratto dalla mia inchiesta 31 Coincidenze sul Coronavirus, è agghiacciante e premonitore. Si tratta di un documento del 2010 della controversa Rockefeller Foundation, in cui vengono analizzati gli scenari di una futura pandemia. Questa volta, però, non al fine di fermare la Cina, ma per favorire l’accettazione da parte dei popoli di nuove tecnologie e strumenti di controllo.

Si legge nel report, dove si parla anche di lockdown, di quarantena, di paesi costretti a chiudere i confini nazionali e dello stop degli scambi commerciali internazionali con i paesi colpiti da una ipotetica pandemia che avrebbe anche:

 

“Un effetto mortale sulle economie: la mobilità internazionale di persone e merci ha subito un
brusco arresto, debilitando industrie come il turismo e spezzando le catene di approvvigionamento globali. Perfino a livello locale, negozi normalmente affollati e uffici sono stati sospesi per mesi, privi di dipendenti e clienti.

Ma si legge incredibilmente anche che:

“La politica iniziale degli Stati Uniti che avrebbe dovuto scoraggiare fortemente i cittadini dal prendere i voli, si è rivelata mortale nella sua clemenza accelerando la diffusione del virus (…) Tuttavia poche nazioni hanno fatto meglio, la Cina in particolare.
La rapida imposizione della quarantena obbligatoria per tutti i cittadini da parte del governo cinese, nonché
l’aver sigillato in maniera istantanea e quasi ermetica tutti i confini, ha salvato milioni di vite fermando la diffusione del virus molto prima di quanto sia accaduto nelle altre nazioni e consentendo un recupero post pandemia più veloce.

Leggendo questi scenari simulati nel 2010 si resta davvero senza parole. È il racconto preciso e particolareggiato di quanto sta accadendo dieci anni dopo. Come potevano sapere?