Mi presento: Ecco le mie battaglie. Gli attacchi subiti. Le verità che non volevano che io raccontassi.

A causa della censura continua delle mie pagine social che mi costringe a migrare da una piattaforma all’altra, mi imbatto spesso in persone che mi scoprono per la prima volta e rimangono incredule quando si rendono conto, dalle migliaia di pubblicazioni presenti sui miei canali, che porto avanti le mie battaglie sul web e nelle piazze da almeno 15 anni, con 7 libri/inchiesta pubblicati a partire dal 2011.
Ho pensato allora di ricostruire brevemente la mia storia professionale di questi anni.
Il mio primo libro inchiesta, a cui ho iniziato a lavorare nel 2011, sui rapporti tra politici e media italiani con il Gruppo Bilderberg si chiama “Azzannate le Iene”.
Ma in assoluto il mio best seller è stato La Matrix Europea del 2013 dove dimostro che i politici italiani che si sono resi responsabili del completo svuotamento delle sovranità nazionali erano strettamente legati alle potenti, oligarchiche e anti-democratiche lobby internazionali che hanno preso il controllo dei governi in Europa fin dalle sue origini.
Questa inchiesta è tratta da un video che ha totalizzato su YouTube quasi 6 MILIONI di visualizzazioni, dando il via alla mia carriera sul web, ma facendomi finire, al tempo stesso, nel mirino dei poteri forti e della censura. Ecco perché hanno più volte rimosso le mie pagine social e chiuso i miei canali.

 

In una TV mainstream sono stato ospite per la prima nel 2013 alla trasmissione “In Onda” su La7.
In quella occasione ho fatto denunce che non erano mai state portate prima in una TV nazionale. Ho fatto nomi di organizzazioni estremamente censurate e dei politici e giornalisti (compresa la anchor woman de La 7) che ne facevano parte.
Il video della trasmissione su YouTube è diventato virale.
Ma dopo quella occasione sono stato bannato dalla TV, nonostante io avessi mostrato le prove di tutto quello che raccontavo.

 

Sono riuscito a tornare in TV soltanto 8 anni dopo, ospite di Giletti a Non è L’Arena.
Ma anche il quella occasione ho detto troppo. Non sono riusciti a smentirmi. Non sono riusciti a mettermi in cattiva luce, come avevano organizzato di fare. E quindi mi sono state definitivamente precluse altre ospitate TV.

 

Intanto mi venivano cancellate tutte le pagine social e mi veniva tolta la monetizzazione su YouTube per rendere insostenibile la mia attività che non ha finanziatori né editori per poter restare libera e indipendente.
I miei 6 libri/inchiesta venivano definitivamente censurati e resi introvabili.
Nel 2014 nascosto fuori al Marriot Hotel di Copenhagen filmavo e trasmettevo in diretta streaming le immagini dei politici e dei giornalisti italiani che entravano alla riunione del potentissimo Gruppo Bilderberg. Poi, con un successivo video, mettevo in evidenza la correlazione tra la loro appartenenza a quelle lobby internazionali e anti democratiche ed i loro scatti di carriera nelle principali istituzioni politiche e nei media italiani:

Intanto pubblicavo nuove inchieste e continuavo a fare nomi e cognomi. Anche attraverso una rubrica quotidiana nazionale su RADIORADIO dal titolo: La Verità dietro i giochi di potere.
Con la quale sto per raggiungere il fatidico traguardo delle 1000 pillole di denuncia  senza aver mai subito una sola denuncia per diffamazione a mezzo stampa. Sempre tutto documentatissimo.
Tra le mie ultime inchieste pubblicate c’è “Il DIegO Rivoluzionario”. La prima inchiesta al mondo sui mandanti USA degli attacchi al campione argentino DIegO Armando Maradona finito nel mirino per i suoi stretti legami con i leader socialisti, Hugo Chavez e Fidel Castro che avevano fatto infuriare gli Stati Uniti.
Per la prima volta porto fuori i nomi dei mandanti politici di quegli attacchi.
Il libro ha subito una censura senza precedenti. Data la notorietà planetaria del protagonista dell’inchiesta e la segretezza dei fatti narrati.
Il DIegO Rivoluzionario 979122007962 | eBay
Infine dopo diverse inchieste pubblicate sulla Pandemia da Coronavirus.
Ho pubblicato l’inchiesta “Perché il conflitto è NATO”, attualmente la più completa e documentata inchiesta sulle responsabilità di Stati Uniti e NATO nel conflitto in Ucraina.
Realizzata utilizzando solo fonti occidentali, con le confessioni di un insider americano che nessuno ha potuto smentire.
Perché il conflitto è NATO - Matrix Edizioni
Questa inchiesta mi ha messo definitivamente contro, tutto l’apparato mediatico.
Gli attacchi ai miei canali hanno quasi del tutto distrutto il mio lavoro. Sono stato costretto a migrare su nuove piattaforme come TikTok e Telegram e a ripartire da zero.
Oggi il mio lavoro è ancora possibile solo grazie agli abbonati al mio Blog: www.francescoamodeo.it
In assenza dei quali sarei costretto a terminare la mia attività e a darla vinta a quei poteri che mi vorrebbero fuori dai giochi.
Ai miei sostenitori offro un servizio di informazione unico. Con diverse rubriche ogni giorno su temi nazionali e internazionali con un taglio da giornalismo d’inchiesta.
Se lo ritieni opportuno abbonati e sostieni la libera informazione: (CLICCA QUI)
Pera acquistare le mie inchieste: (Clicca Qui)
Se hai letto questo articolo potrai usufruire per qualche settimana di un codice sconto di 10 euro per la sottoscrizione di un abbonamento annuale al mio blog. Codice sconto: matrix
Francesco Amodeo

Sostieni la libera informazione

Non ho editori per non subire censure.
Non ho sponsor per non subire pressioni.
Ma dietro questo Blog c'è un enorme e rischioso lavoro quotidiano.
Se lo ritieni opportuno sostienilo con una donazione.

dona ora
No Comments

Post A Comment