Nel 2019 feci una previsione su Mario Draghi: sarà presidente del consiglio tecnico strumentalizzando uno stato di shock del paese. Poi proveranno ad imporlo alla presidenza della Repubblica. Dobbiamo far fallire la seconda previsione.

Nel 2019, dopo aver attentamente analizzato i punti dell’agenda che il Cartello finanziario internazionale intendeva portare avanti in Italia e dopo aver preso atto di quali politici italiani fossero stati attentamente selezionati e convocati nelle organizzazioni del Cartello stesso, mi sentii sicuro di poter fare una previsione precisa ed un appello pubblico senza timore di essere smentito dagli eventi.

Non ripropongo quelle previsioni per ricevere elogi o per dimostrare di saper fare il mio lavoro. Le ripropongo – alla luce degli ultimi eventi – così che il lettore possa capire quanto realmente fosse tutto pianificato e quanto sia tutta una messa in scena quella che viene organizzata per imporre un governo tecnico o per fare in modo che il nuovo presidente della Repubblica sia imposto dall’alto, nonostante i processi parlamentari indispensabili per eleggerlo. Processi che fortunatamente ancora mandano spesso in tilt il sistema. Ecco perché il vero potere disprezza così tanto la democrazia ed ha accelerato ultimamente il suo processo di totale svuotamento dall’interno dei principi democratici e costituzionali. Questi video sono indispensabili per accendere in voi un campanello d’allarme ogni qual volta sentirete fare il nome di Mario Draghi come prossimo presidente della Repubblica o ogni qual volta sentirete dire che Mattarella ha rifiutato un nuovo mandato. Mandato che invece gli vedrete accettare qualora fallisse il tentativo di farlo sostituire da Draghi o da altro personaggio allevato nelle medesime organizzazioni del cartello finanziario internazionale da cui proviene l’attuale presidente del Consiglio italiano.

In data 10 aprile 2019 pubblicai un video sul mio canale Youtube dal titolo: MARIO DRAGHI ECCO LE PROVE DI COME LO IMPORRANNO AL GOVERNO nel quale lanciavo un vero e proprio appello agli italiani affinché mi aiutassero a denunciare l’imminente arrivo di Mario Draghi alla presidenza del consiglio di un governo tecnico in Italia, come deciso dai potentati internazionali, che sarebbe avvenuto strumentalizzando un futuro stato di crisi e di shock del paese.

Video in basso:

Pubblicai anche una pillola Radio del 31 agosto 2020 (per ascoltarla clicca qui) il cui titolo è: “Il Governo Conte cadrà entro fine 2020 i piani alta della finanza hanno deciso.”

In cui tra le altre cose annunciavo che: “a farlo cadere sarà #MatteoRenzi‘. E’ già stato tutto deciso, si attende l’arrivo di Draghi’.

In un post su Facebook dello stesso giorno scrivevo: ‘E’ stato deciso al Bilderberg del 2019 dove gli hanno chiesto (a Renzi) di rendersi garante dell’accordo #PD#Movimento5Stelle, di fondare poi un proprio partito e di uscire poi dal Pd. Precisavo anche: segnale che arriverà se troveranno un’intesa su un nome come Draghi, sostenuto vedrete anche da #ForzaItalia e dalla parte anti-salviniana della #Lega‘.

E’ andato tutto esattamente così:

Successivamente, intervistato da Byoblu nel 2020 (Canale Youtube rimosso) annunciavo che portare Draghi alla presidenza del consiglio in Italia era solo uno step funzionale al reale obiettivo del Cartello finanziario internazionale: imporre Draghi come Presidente della Repubblica. Un obiettivo che sarebbe stato difficile da realizzare viste le modalità segrete delle votazioni del presidente. Ma ogni tentativo sarebbe stato fatto per provare a realizzare anche quel punto della loro agenda.

Per guardare il video intervista di Byoblu (ricaricato recentemente sul mio canale) Clicca Qui

Poi, intervistato da RadioRadio, facemmo il punto della mia previsione mostrando le prove e spiegando i passaggi che mi avevano spinto ad anticipare gli eventi.

Per guardare il video di Radio Radio Clicca Qui

E’ tutto organizzato. Riescono a realizzare ogni punto della loro agenda perché non c’è opposizione da parte del popolo, che è totalmente inconsapevole di certi meccanismi. Spero che questo materiale serva per diffondere consapevolezza e dimostrare che complottista è chi racconta qualcosa di incredibile che non può dimostrare. Giornalista libero è chi dimostra qualcosa di incredibile che non poteva essere raccontato.

Francesco Amodeo

La Matrix Europea (Ed. 2019)