Patto di Stabilità? Prima dovremmo sbloccare questi parametri che preoccupano da più di 30 anni

Trovo davvero surreale parlare di riforma del patto di stabilità e crescita senza rivedere parametri immobilizzati da oltre 30 anni. Questi criteri, totalmente anacronistici e privi di fondamento teorico o scientifico, riguardano il trattato di Maastricht: il 60% del rapporto debito/PIL e il 3% del rapporto deficit/PIL.

Un articolo del Sole 24 Ore cita un giornale tedesco, riconoscendo che il vincolo del 3% non ha alcuna base, nato solo per le esigenze del governo francese degli anni ’80. Inizialmente mirava a contenere il deficit francese, ma nel 1991 è diventato un vincolo europeo. Le domande cruciali riguardano la mancanza di un vincolo per il deficit estero, favorevole al cartello finanziario internazionale, e l’ignoranza del debito aggregato, che evidenzierebbe l’esposizione insostenibile della Francia

Sostieni la libera informazione

Non ho editori per non subire censure.
Non ho sponsor per non subire pressioni.
Ma dietro questo Blog c'è un enorme e rischioso lavoro quotidiano.
Se lo ritieni opportuno sostienilo con una donazione.

dona ora
No Comments

Post A Comment